Laboratori per le scuole

Gli insegnanti del Genio dei Piccoli sono a disposizione per tenere laboratori teatrali nelle scuole sia su richiesta diretta che con progetti finanziati. In questa pagina trovate in ordine:
1) i laboratori finanziati nel progetto “Le chiavi della città” rivolto a tutte le classi della primaria e secondaria di primo grado del comune di Firenze.

2) i laboratori finanziati all’interno del progetto “Tutti Insieme per l’integrazione” rivolto alle classi della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado del comune di firenze

3) il laboratorio finanziato all’interno del progetto “La valigia delle idee” rivolto alle classi della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado del comune di Sesto Fiorentino

4) i laboratori teatrali a tema, rivolti alle scuole che ne fanno richiesta direttamente alla nostra associazione.

Laboratori finanziati nel progetto “Le Chiavi della città”

logo_chiavi2017_defLogo-Comune-Firenze

 

 

 

Abbiamo il piacere di segnalarvi la possibilità di richiedere per le vostre classi (scuola primaria e secondaria di primo grado) uno dei seguenti progetti finanziati dal Comune di Firenze, all’interno del progetto “Le Chiavi della Città” 2017/19. Le modalità di adesione sono pubblicate sul sito del comune al link  www.chiavidellacitta.it

 

Intelligenza emotiva una marcia in più – (chiavi della città – cod.67)logo intelligenza emotiva

Nell’area della Formazione alla cittadinanza e all’impegno civile, fra i percorsi su “Educazione emotiva e relazionale” troviamo un laboratorio fondamentale per sviluppare una dote quanto mai importante per la vita di ciascuno. L’intelligenza emotiva è la dote di comprendere e gestire le nostre emozioni, sapersi motivare, riconoscere le emozioni altrui e saper gestire le relazioni. Le emozioni sono un importante indizio per leggere la realtà e come essa ci influenza, ma, se non comprese, possono diventare responsabili di meccanismi dannosi, quali perdita dell’autostima o la crescita dell’aggressività.
Mediante tecniche teatrali possiamo comprendere le emozioni, riconoscerle negli altri, sviluppare doti di empatia, migliorare le relazioni sociali, formare life skills corretti per la realizzazione personale e per la convivenza civile. Cinque incontri di due ore ciascuno. Con esercizi teatrali, drammatizzazioni e approfondimenti.
(apri pagina sul www.chiavidellacitta.it)

 

Prevenzione alla violenza di genere – (chiavi della Città – cod. 54)

prevenzione-violenza-di-genereNell’area della Formazione alla cittadinanza e all’impegno civile, fra i percorsi su “Integrazione e multiculturalismo” troviamo questa interessante proposta di un laboratorio volto a far emergere gli stereotipi e i pregiudizi, consapevoli o inconsapevoli, dei bambini e ragazzi sulle diversità fra maschile e femminile.
L’emersione di questi pregiudizi e stereotipi sarà il primo passo per attivare una riflessione e una sperimentazione di quanto questi possono condizionare il comportamento fra pari. In questo modo si potrà incrementare la capacità di pensiero critico sui modelli proposti dalla fiabe, dai racconti, dai giochi, dai contesti di riferimento e sulle immagini ideali presentate dai mass-media. Una volta analizzato insieme ai ragazzi il panorama individuale, interpersonale e sociale si creeranno le condizioni per riconoscere e approfondire le differenze fra i ruoli maschili e femminili all’interno dei loro contesti di riferimento (famiglia, gruppo dei pari, adulti di riferimento, contesto sociale). Cinque incontri di due ore ciascuno. Con esercizi teatrali, drammatizzazioni e approfondimenti. (Il percorso è rivolto agli alunni del 3°-4°-5° anno della scuola primaria e a quelli della scuola secondaria di primo grado)
(apri pagina sul www.chiavidellacitta.it)

1° incontro – “Cosa penso di maschi e femmine”
Scoprire quali sono i pregiudizi e gli stereotipi che abbiamo e come ci condizionano.
2° incontro – “Cosa il mondo mi fa vedere”
Lavoro sui modelli proposti dalla fiabe, dai racconti, dai giochi, dai contesti di riferimento e sulle immagini ideali presentate dai mass-media.
3° incontro – “L’idea che ho di me”
La consapevolezza di sé, della propria unicità, del proprio valore, delle proprie capacità, al fine di un rafforzamento della propria identità. Accrescere l’autostima e preservare la propria dignità.
4° incontro – “Piccoli segnali di allarme”
Riconoscere alcuni comportamenti sgradevoli e irrispettosi, a volte anticipatori di situazioni che potrebbero sfociare in violenza, ma comunque facilmente portatori di sofferenze.
5° incontro – “Insieme è meglio ed è possibile”
Comprendere e sperimentare come il maschile e il femminile possano coesistere e valorizzarsi, integrandosi e creando un nuovo e ricco equilibrio.

 


 

Laboratori finanziati nel progetto “TuttInsieme per l’integrazione”
tutti insieme

(per le classi comprendenti alunni con disabilità) curato dal Cred Ausilioteca dell’Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze info e termini di iscrizione sul sito del CRED AUSILIOTECA.
Abbiamo il piacere di segnalarvi la possibilità di richiedere per CREDle vostre classi, all’interno del progetto “Tuttinsieme per l’integrazione” 2017/18 (scuola primaria e secondaria di primo grado) i seguenti laboratori

 

Chi sono, chi sei…e noi? – Dalla conoscenza di sé all’integrazione
(cod.55 -scuola dell’obbligo) – (cod.16 – scuole superiori)

chi-sono-chi-sei-logo

Inserito nella Macroarea Sperimentare la diversità.  Il percorso verso l’integrazione parte dal riconoscere e diventare consapevole di “chi sono”. La consapevolezza di sé permette di comprendere le proprie emozioni, i propri comportamenti, pensieri, bisogni, costituendo una solida base per un incontro con l’altro più armonico e sereno. Il progetto utilizza tecniche teatrali, simulazioni e giochi di ruolo per promuovere un processo di conoscenza di sé e dell’altro per valorizzare le qualità e le peculiarità dei propri compagni. L’obiettivo è diminuire il senso di separazione e trasformare le dinamiche di diffidenza, conflitto, esclusione o non accettazione a favore di una maggiore collaborazione e integrazione. Il laboratorio si avvale della presenza di una Dottoressa in Psicologia e di un attore/attrice in costante codocenza.

 

Teatro: Empatia, Accoglienza e Felicità
(cod 31 – scuola dell’obbligo) – (cod. 15 – scuole superiori)

Inserito nella macroarea Musica Danza e Teatro, “Teatro: Empatia, Accoglienza e Felicità” è un laboratorio teatrale e una esteatro empatiaperienza di inclusione. Chiave di lavoro è l’empatia, strumento fondamentale per acquisire autonomia nella gestione delle dinamiche personali e interpersonali. Empatia: sintonizzarsi sui sentimenti del compagno e comprenderli, questo facilita i rapporti e migliora la qualità delle nostre relazioni, aumenta la comprensione e l’integrazione, aumenta la felicità e la voglia di vivere. Un attore deve comprendere i sentimenti del personaggio che interpreta: questa è l’esperienza che faranno i partecipanti recitandoinsieme. La presenza di un attore della compagnia Down Theatre, in codocenza in alcuni incontri, lo rendono esperienza stimolante e ricca di arte, e occasione per una più immediata comprensione di sé e degli altri.

 


 

Laboratori finanziati nel progetto “La Valigia delle idee”

Abbiamo il piacere di segnalarvi il laboratorio inserito nel Progetto “La Valigia delle Idee” 2017/18 (Sesto Fiorentino)

Ferma il Bullo con il Teatrologo-ferma-il-bullo-con-il-teatro

Il progetto, inserito nell’area Disagio e Inclusione, utilizza metodologie teatrali per promuovere la consapevolezza delle dinamiche relative al bullismo, in un’ottica di prevenzione e di risoluzione dei conflitti e di individuazione dei comportamenti a rischio. Le attività proposte saranno volte a promuovere la partecipazione attiva dei ragazzi, in modo da poter sperimentare concretamente fin da subito nuove modalità di relazione e di risoluzione dei conflitti. Ampio spazio sarà dato alla promozione dell’intelligenza emotiva.

 


 

IMG_2155-web

 

Laboratori a tema su richiesta diretta

I docenti della a.c. Il Genio della Lampada sono inoltre a disposizione delle scuole per svolgere laboratori teatrali su richiesta diretta. La durata di questi laboratori viene definita in accordo con la scuola in base alle esigenze della classe richiedente.

Ecco alcuni temi proposti.

  • Odissea
    Viaggio nel mito di Ulisse, scoperta e magia di una avventura eterna ed attuale. L’incontro con le paure di ogni uomo e la forza del coraggio, della fedeltà, dell’amore.
  • Sogno di una Notte di mezz’estate
    Un classico eterno per un gioco divertente e divertito. Un vero lavoro di squadra per un percorso teatrale e metateatrale alle origini della comicità e del teatro.
  • Il Castello delle favole
    Lavoro espressivo su personaggi tratti dal mondo delle favole.
  • La spelonca della Rabbia
    Un’avventura per scoprire le radici della rabbia e dominarne i meccanismi.
  • Lo specchio dell’immagine di sé
    Essere o apparire, viaggio attraverso valori effimeri e valori duraturi.
  • La nebbia del Bullismo e la strada per diventare adulti
    Improvvisazioni, giochi, rap e testi per comprendere e prevenire situazioni che vanno dalla emarginazione occasionale al vero bullismo.
  • Nel Paese delle Meraviglie nelle mie mani
    Percorso che coniuga l’esperienza teatrale alla problematica della crescita personale intesa come accettazione ed affermazione di sé e della costruzione equilibrata della relazione con gli altri.
  • Pinocchio e il mondo da scoprire
    Trovare il giusto equilibrio fra la curiosità di conoscere ciò che ci circonda e il riconoscere ciò che può essere negativo.

Obiettivi cognitivi
Acquisire libertà espressiva, capacità di immedesimazione, coordinamento corpo-voce. Sviluppare disciplina e organizzazione dello spazio.

Obiettivi formativi
Costruire e lavorare in un clima sereno e rispettoso. Favorire la conoscenza e la fiducia in sé. Sviluppare sensibilità ed empatia. Facilitare l’uso creativo del corpo e della voce.

 


 

Informazioni a.c. IL GENIO DELLA LAMPADA: Via di San Domenico, 51
055.57.38.57 (dal lunedì al venerdì 16.30 – 19.30)
e-mail: info@ilgeniodellalampada.it – sito internet: www.ilgeniodellalampada.it