EMPATIA MIMICA: l’impulso emotivo nella recitazione

IVstage_mimica

Inizio: Lunedì 8 gennaio  2018  – Orario: ore 20.00 – 23.00 – Sede: Lo Scantinato – Via San Domenico, 51 – Firenze
Docente: Silvia Rabiti
Tema: Il percorso formativo proposto è volto a sperimentare l’iter naturale delle emozioni, dalla loro nascita, come reazione emotiva, alla loro gestione, più o meno volitiva, da parte dell’individuo. Si cerca di ripercorrere l’impulso di nascita dell’emozione, per permettere all’attore di portare in scena una dinamica emozionale fedele alla verità, con ripercussioni reali nelle tensioni fisiche, nel ritmo cardiaco, nella respirazione e nella voce. Una verità che non ha bisogno di forza artificiale per arrivare al pubblico, una verità che giunge per osmosi attraverso la naturale dinamica dell’Empatia.

Testi di riferimento: Scene tratte da “Orgoglio e pregiudizio”, “Amleto”, “Cyrano”.

Durata: 12 incontri. Tutti i lunedì fino alla lezione aperta di lunedì 26 marzo.  Costo: 200 € per tutto lo stage

 

Il percorso formativo proposto è volto a sperimentare l’iter naturale delle emozioni, dalla loro nascita, come reazione emotiva, alla loro gestione, più o meno volitiva, da parte dell’individuo. Si cerca di ripercorrere l’impulso di nascita dell’emozione, per permettere all’attore di portare in scena una dinamica emozionale fedele alla verità, con ripercussioni reali nelle tensioni fisiche, nel ritmo cardiaco, nella respirazione e nella voce. Una verità che non ha bisogno di forza artificiale per arrivare al pubblico, una verità che giunge per osmosi attraverso la naturale dinamica dell’Empatia.

I temi trattati nelle lezioni sono:

  • Studio delle emozioni. La loro qualità primaria: reattiva, istintiva ed impulsiva.
  • Molteplicità delle emozioni in atto. Il contagio fra di esse e conseguente cambio di sfumature emozionali.
  • Gestione delle emozioni scatenate. Dominare l’emozione non vuol dire perdere la sua reale potenza. Empatia. Riscoperta di questa naturale e indispensabile attitudine umana – nozione ed esercizi.
  • Sottotesto sensoriale ed immediato. Come incide e coincide con la verità della voce e dell’esecuzione delle battute sceniche.
  • La respirazione e la sua ri-scoperta. Dove si trova e in quali momenti cambia. Contaminazione reciproca fra respirazione ed emozione e viceversa.
  • La Voce e la sua ri-scoperta. Contaminazione inevitabile tra emozione, respirazione e voce.
  • Verità o Retorica. Una scelta che condiziona voce, respirazione e ritmo. Studio di scene di drammi antichi, con attenzione particolare a come un’emozione genuina si imprime naturalmente nella voce senza doverla impostare risultando retorici.
  • Il Ritmo naturale della vita. Sviluppo di sensibilità ritmica per muovere in modo naturale la “vita scenica”. L’attore e i suoi “sani furti”. Osservazione, analisi, comprensione di come respiriamo e agiamo in varie situazioni.

 

 

info: 055.573857 (lun-ven 16.30-19.30) – info@ilgeniodellalampada.it